L’UNIVERSO IN MEZZO A NOI: INTERVISTA ALLA CANTANTE SERENA SARTINI

Serena Sartini inizia lo studio del canto in giovane età. L’insegnante la orienta ad un’impostazione lirica, mantenendo una tecnica adatta alla musica legge, dando così vita ad una tecnica insolita che ad oggi viene definita cross-over e le permette di cantare stili e generi molto diversi fra loro. Negli anni si avvicina anche al mondo della danza e, dopo una breve carriera agonistica, si unisce ad un gruppo spettacolo con cui si esibisce su palchi in varie serate di spettacoli. Diplomata presso la Scuola Italiana di Naturopatia, ha una passione incredibile per la nutrizione naturale e tutto quello che riguarda uno stile di vita sano, con un’attenzione particolare al percorso di crescita personale e all’universo femminile, fatto di emozioni, intuito e connessione. Per lei cantare significa far uscire la voce dell’anima. Significa dire nel respiro la verità sulle proprie forze e debolezze. Tutto questo attraverso un viaggio che parte dal profondo dei sentimenti e che permette di mostrarsi davvero. “L’Universo in mezzo a noi” è il suo singolo di Serena Sartini, uscito il 24 marzo 2021 per Yourvoice Records.

Ciao Serena, bentrovata al Corriere dello Spettacolo. Intanto complimenti per il tuo brano e per la tua meravigliosa voce. Ti dico che che a mio avviso cantando riesci a far uscire la voce dell’anima. “L’universo in torno a noi” è il tuo singolo, arrangiato da Marco Giorgi di Yourvoice Records, mi parli di questo brano?

Innanzitutto, la mia collaborazione con Marco Giorgi della Yourvoice Records è nata per un puro caso, quando una sera mi ha sentito cantare, in un teatro in cui mi esibivo con il mio gruppo. Mi ha contattata poco dopo e abbiamo parlato di questo brano. Da qui è iniziata la nostra collaborazione, scrivendo il pezzo insieme e avviando questo percorso. Per quanto riguarda il tema, mi sta molto a cuore. Tratta la storia delle Fiamme Gemelle, che in qualche modo sono un archetipo al quale mi sono avvicinata per una serie coincidenze, “cronocità” – chiamiamoli così – che sono avvenute nella mia vita, che mi hanno portata a scoprire l’esistenza di queste anime. Mi sono innamorata di questa storia e ho deciso poi di riportala in musica.

Al di là, della storia delle Fiamme Gemelle, cos’è per te l’anima gemella?

In generale per me l’anima gemella è l’anima con cui si può camminare insieme anche per tutta la vita. Sono anime che scegliamo, per compiere tutto il nostro viaggio, sia che si tratti di amicizie o amori. Sono quelle con cui possiamo veramente condividere la maggior parte del nostro tempo e un po’ di noi, sia nel bene che nel male. Anime che in qualche modo restano e sono presenti.

Bellissima questa tua risposta. Ti ho detto che trovo “L’universo in mezzo a noi” un brano meraviglioso. Ma cosa ti hanno detto le persone che l’hanno ascoltato?

Per quanto riguarda la voce e l’intensità di questo brano a livello emozionale mi hanno fatto tanti complimenti. Mi hanno detto che è una bellissima canzone ed è molto emozionante.

Conosco la tua biografia, ma mi piacerebbe chiederti come è nato il tuo legame con la musica, e poi se far la cantante è stato sempre il tuo sogno.

Ho iniziato da piccolina, mio papà suonava la chitarra, era un musicista. Devo dire che tutto il ramo della famiglia paterna ha questa attitudine verso la musica. Allora ho iniziato così a cantare fin da piccola e ho anche frequentato un’accademia, ma in modo saltuario. Per quanto riguarda il mio sogno, in realtà era quello di potermi esprimere attraverso la musica. Tuttavia, non avevo visualizzato una carriera come cantante, perché ho pensato di coltivare altre passioni e non avevo in mente proprio di fare questo o comunque non pensavo che potevo effettivamente lavorare con la mia voce e la musica. Adesso ancora non lavoro con questa, ma fa parte della mia vita e non avrei mai creduto di giungere qui, compiere questo passo.

Sempre nell’ambito musicale, c’è un sogno a cui ti piacerebbe arrivare?

Io ho amato sempre il musical e quindi per me potermi esibire, cantare in un musical sarebbe bello. In particolare, mi piace Notre Dame de Paris, questo è il mio preferito e veramente mi piacerebbe prendere parte a questo.

E io ti auguro di vero cuore che tu possa realizzare questo sogno e tutti i tuoi sogni. Grazie per questo tuo tempo e un caro saluto.

Giuseppe Sanfilippo

Serena Sartini inizia lo studio del canto in giovane età. L’insegnante la orienta ad un’impostazione lirica, mantenendo una tecnica adatta alla musica legge, dando così vita ad una tecnica insolita che ad oggi viene definita cross-over e le permette di cantare stili e generi molto diversi fra loro. Negli anni si avvicina anche al mondo della danza e, dopo una breve carriera agonistica, si unisce ad un gruppo spettacolo con cui si esibisce su palchi in varie serate di spettacoli. Diplomata presso la Scuola Italiana di Naturopatia, ha una passione incredibile per la nutrizione naturale e tutto quello che riguarda…

0

User Rating: 5 ( 1 votes)

<h2>Leave a Comment</h2>