Artisti ai tempi della pandemia si raccontano, ultimo capitolo. A cura di Daria D.

Data:

Lascia una parola per il tuo pubblico, i tuoi lettori, i tuoi fan, per chi leggerà questa intervista:

Ombretta Macchi: Mai smettere di sognare e di credere nelle infinite possibilità che la vita ci offre.

David Larible: Non abbandonateci, non fateci sentire soli, noi viviamo per il nostro pubblico ne abbiamo bisogno come dell’aria come dell’acqua…. è il nostro elemento naturale.

Francesco Hanschen Leschiera: Essere non essere questo è il problema. Mi avete trovato di buon umore oggi chissà domani potrei ribaltare tutta l’intervista, tranne la voglia di andare a Londra.

Alessandro Serena: Il circo vi aspetta, non appena sarà possibile sarà un piacere reciproco incontrarci di nuovo.

Vincenzo Palazzo: Emozioni.

Andrea Casagrande: Come voi, come tutti, anche io ho fatto parte di questo terribile periodo. Quello che sto facendo, è concentrarmi su ciò che ho e che posso fare. Cercare di imparare qualcosa, di fare qualcosa e di passare tempo con la propria famiglia, coi propri cari.

Antonello Dose: Il mio emoticon preferito attualmente è l’abbraccio. Non posso abbracciarti. Fallo da solo/a, ma abbracciandoti, pensa che sia io a farlo.

Gianna Coletti: Non prendiamoci tanto sul serio. Si può farlo fino ai trenta, al massimo trentacinque. Poi è tempo sprecato e la vita è breve. Ciao bella gente.

Elisa Carrera Fumagalli: Memento audere, semper!

Daria D.

In copertina il Teatro Signorelli di Cortona

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

LEDA ZANONI, UNA INFLUENCER FUORI DAL CORO

Partiamo dal nome, scelto dal papà, perché già da...

Anna, la fotografia come riscatto

  La fotografia è parte del suo riscatto, una storia...