“Se me la dai”, il singolo d’esordio del giovane Gabryel

“Se me la dai”  è il singolo d’esordio di Gabryel, in cui trova espressione  il  sentimento di un ragazzo come tanti, con tutti i dubbi e le incertezze dell’età:  l’eterno timore di non essere all’altezza delle sfide della vita e di avere meno valore di altri che, in apparenza, sembrano migliori. Chiudono il cerchio i problemi derivanti dalla differenza sociale all’interno di una stessa coppia, quelle diversità che, solo ad occhi poco attenti, possono sembrare motivo di distanza emotiva, ma che in realtà, nella totalità dell’Amore le anime si fondono nell’attimo presente che diventa eterno. Un brano riflessivo, dalle sonorità pop 3.0, che “surfano” su waves internazionali, e in cui le melodie, fresche e reali, sono accompagnate da note di chitarra classica e pianoforte.

Il desiderio viscerale di essere amati emerge nel susseguirsi delle sequenze del videoclip e soprattutto, sulla faccia bella e dannata di Gabryel che ha il coraggio di esprimersi senza filtri, se non le maschere di trucco che non celano, comunque, la voglia di vivere oltre ogni stereotipo, rimanendo fedeli a se stessi e alle proprie origini.

È nell’espressione naturale dei propri istinti che si libera l’energia vitale che dà agli esseri umani, incarnati dai protagonisti nel video, la spinta per andare sempre avanti, senza farsi fermare dalle sfide dell’esistenza terrena, verso ciò che si desidera veramente nel profondo, respirando il proprio presente.

La regia e la direzione creativa è di Mommo Sacchetta, le riprese sono state effettuate in due location, la prima nello studio della MT Community Srl di Mario Tirelli, il quale, assieme a Mommo, ha sposato il progetto di Gabryel, fin da subito, riconoscendone doti artistiche e originalità.

La seconda location, esterna, è lo spazio di incontro della coppia, in cui entrambi danno libero sfogo ai problemi e pensieri negativi che li circondano.

Arricchisce il video la partecipazione della ballerina Valentina Ferreri (make-up artist Bianca Bagnoli, stylist Cristina Varabiev, direttore della fotografia di Xu Ruichi).

https://youtu.be/VGKMuVC0OBQ

BIOGRAFIA GABRYEL (GABRIELE BOSIO)

Nasce a Milano, il 29/04/1994, cresciuto a Trezzano sul Naviglio, coltiva la passione per la musica respirandola in famiglia, perché sua madre e sua sorella  sono due cantanti professioniste.
Ascolta musica di generi diversi e studia teoria e solfeggio fin dall’età di 8 anni. Appena 14enne inizia a comporre le sue prime canzoni, ispirandosi ad artisti come Johnny Cash e Michael Jackson. Ha vissuto 4 anni a Londra, approfondendo ed ampliando le sue conoscenze musicali.
Si appassiona, in seguito, alla musica pop più commerciale, arrivando a scrivere a e pubblicare i suoi inediti.
Tenace e consapevole della sue capacità, determinato a ritagliarsi il proprio personale spazio nel panorama musicale, italiano ed estero, il suo massimo desiderio è arrivare all’anima del suo pubblico.
La svolta è segnata dall’incontro con  il produttore Alessandro Fava, in arte Faffa, che collabora con la produzione del programma Amici di Maria De Filippi, che ha creduto nelle qualità artistiche di Gabryel e con cui lavora attualmente e sta producendo i pezzi inediti più significativi, che faranno parte del futuro repertorio dell’ artista.
Dal 2016 diventa supporter dei live di artisti del calibro di Tedua, Rkomi, Vegas Jones e Lazza.

Link
https://www.instagram.com/gabryeel.official/
https://fanlink.to/gabryelsemeladai
“Se me la dai”  è il singolo d'esordio di Gabryel, in cui trova espressione  il  sentimento di un ragazzo come tanti, con tutti i dubbi e le incertezze dell’età:  l'eterno timore di non essere all'altezza delle sfide della vita e di avere meno valore di altri che, in apparenza, sembrano migliori. Chiudono il cerchio i problemi derivanti dalla differenza sociale all'interno di una stessa coppia, quelle diversità che, solo ad occhi poco attenti, possono sembrare motivo di distanza emotiva, ma che in realtà, nella totalità dell'Amore le anime si fondono nell'attimo presente che diventa eterno. Un brano riflessivo, dalle sonorità…

0

User Rating: Be the first one !

<h2>Leave a Comment</h2>