RITORNO ALLA MONTEMARTINI. Poesia di Gian Piero Stefanoni

Data:

RITORNO ALLA MONTEMARTINI

 

– Mi hanno strappato le braccia,

mi hanno strappato il tempo,

appoggiato a una macchina che non potrò lavorare.

 

Ma se guardo in basso

posso vedere scontornate dai mosaici

le sagome dei pesci

al risalire delle correnti,

 

nella corruttibilità

il mondo senza rappresentazioni,

la vita come la vita

là dove la terra di noi non ha sogni.

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“Il principe Ranocchio”, un musical non solo per bambini

Teatro Concordia della città di Venaria Reale (To), 7...

Ischia Global Film Fest: una chiusura dal sapore hollywoodiano

  La 21ma edizione del tradizionale festival cinematografico sull' Isola...

Alice Bertoletti, fisico tatuato, corpo mozzafiato

Fisico tatuato, corpo mozzafiato e oltre 170.000 followers su...