ENRICO IV DI EROS PAGNI CONTINUA A FARSI BEFFE DI NOI

Data:

Dal 22 febbraio al 6 marzo al Teatro Manzoni di Milano

In occasione dei cento anni dal debutto, dal 22 febbraio al 6 marzo va in scena l’Enrico IV di Luigi Pirandello al Teatro Manzoni di Milano. La messinscena è frutto del lavoro della Pirandelliana e del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, per la regia di Luca de Fusco. Una scenografia costituita da varie cornici scure sistemate in modo vario, due ritratti astratti in bella vista, una poltrona, qualche sedia: nulla più. Le luci poi scandiscono i momenti salienti dello spettacolo, colorandosi di volta in volta in modo diverso.

Stando anche da quanto dichiarato dal regista, questo testo si concentra più sul delineare la figura del protagonista che a raccontare una grande vicenda: sono molti i pensieri, le divagazioni, le concezioni filosofiche e poche le azioni, gli accadimenti. Come dietro al Prospero della Tempesta si cela Shakespeare, così dietro questo testo teatrale non fa che celarsi l’autore agrigentino: non è casuale che entrambi i drammaturghi le abbiano scritte proprio negli ultimi anni della loro carriera, forse perché giunti a distanza di secoli alle medesime conclusioni.

Quest’opera resta altresì una grande metafora della follia, della realtà e della sua percezione, della finzione e del teatro stesso: il protagonista infatti  (Eros Pagni) – di cui non conosciamo neppure il vero nome – si è talmente radicato nel suo personaggio da non volerne uscire neppure quando “rinsavisce di colpo”: continua a piacergli quella maschera. L’arrivo dei suoi vecchi compagni di quella fatale mascherata fa esplodere tutte le contraddizioni di questa incredibile figura che vive da anni chiuso in un castello fuori dal tempo. Questo Enrico IV è una lezione di relativismo, un classico messo in scena senza fronzoli e sfarzi e che parla a noi di noi: un bel modo di omaggiare il nostro Premio Nobel per la Letteratura a cento anni dal suo primissimo debutto in sala.

Chiara Cataldo

 

ENRICO IV
EROS PAGNI
DI LUIGI PIRANDELLO
ADATTAMENTO E REGIA LUCA DE FUSCO
CON ANITA BARTOLUCCI, PAOLO SERRA, VALERIO SANTORO, GENNARO DI BIASE, MATTEO MICHELI, ALESSANDRA PACIFICO GRIFFINI, ALESSANDRO BALLETTA
SCENE E COSTUMI MARTA CRISOLINI MALATESTA
LUCI GIGI SACCOMANDI
MUSICHE A CURA DI GIANNI GARRERA

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Clizia Silva, tra teatro e passerelle

Capello riccio biondo, corpo da favola, energia da vendere....

Dal 24 novembre mostra personale di ROViRO’

Al Vomero di Napoli, a due passi dallo storico...