Al Teatro De Filippo di Arzano torna in scena “Emozioni in Movimento”

Data:

Tra pochissimo al Teatro De Filippo di Arzano torna in scena “Emozioni in Movimento”, ensemble flegreo pronto al primo spettacolo del post-Covid. Ed infatti proprio quando le restrizioni erano sempre più stringenti, a Quarto, nella provincia flegrea della città di Napoli, nasceva “Emozioni in Movimento” dall’idea dell’imprenditrice Rossella Tortorelli. Sulla scorta dell’esperienza di Enzo Correale, direttore in pectore per la danza classica ed il repertorio, Mayra Minopoli per la danza classica, Sabrina D’Aguanno per la danza contemporanea e Fabiana De Pasquale per l’hip hop, “Emozioni in Movimento” hanno corso contro il tempo e contro tutte le avversità contingenti. Fino allo spettacolo di stasera con “Lo Schiaccianoci”, tratto dalle coreografie di Lev Ivanov e le musiche di Piotr Ilich Ciaikovskiy, “Disordine perfetto” di Sabrina D’Aguanno con le musiche di autori vari e “The concert” di Fabiana De Pasquale. Cominciamo proprio dai due atti de “Lo Schiaccianoci”, capolavoro del balletto romantico e secondo titolo della trilogia del compositore russo Ciaikovskiy, banco di prova soprattutto dei due protagonisti Andrea Sica e Gioele Barrella. La serata procederà però con “Disordine perfetto”, dove la stessa coreografa Sabrina D’Aguanno ha spiegato come “la simmetria evoca immagini ben equlibrate, dotate di proporzioni perfette, armonia e bellezza. La musica, le immagini ed i corpi si uniscono in simmetrie perfette ed armoniche. I contrasti si attenuano, le differenze si incontrano e si specchiano l’una nell’altra. Le forme diventano morbide ma indivisibili, le sonosità diventano simmetriche, i movimenti diventano complementari ed indissolubili. E’ così che il caos e la disarmonia diventano un disordine perfetto.” Titolo inequivocabile al pari di “The concert”, con le coreografie di Fabiana De Pasquale che ci spiega quanto sia davvero “un concerto, un accordo, un’intesa più o meno palese, riguardo alla pratica attuazione di un progetto concepito in comune. Comune è un insieme, un insieme che per tanto tempo non è più potuto essere. Questo progetto esalta la libertà e la spensieratezza della musica e del ballo durante i concerti. Bisogna riappropriarsi delle passioni e ballare forte senza più fermarsi, con il cuore e con l’anima.” Rossella Tortorelli ha lavorato oltre la danza, basti pensare all’impegno tra il 13 ed il 23 giugno prossimi per la realizzazione di un cortometraggio con Luca Guardabascio. Un lavoro centrato sulla storia della quindicenne Sandra Pagliuca che ha subito un incidente stradale. Lei stessa, da adulta, ha scritto il libro “Per averci creduto” di cui sta per uscire il film nelle sale cinematografiche. La storia narra di un giovane medico che saprà salvarle la gamba dal rischio di amputazione prima però di farle violenza! Il finale naturalmente lo potrete scoprire prossimamente al cinema. Infine, ma non per ultimo, si concluderà tutta la stagione di questo 2021-2022 con la tavola rotonda del prossimo 30 giugno ancora con Enzo Correale, Fabrizio Varriale, Sabrina D’Aguanno ed Alessandra Capozzi, ultimo appuntamento di quest’anno di transizione.

Massimiliano Crauss

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati