GRETA GALBIANCO, UNA BELLEZZA TUTTA DA SCOPRIRE

Dopo essersi diplomata come linguista, ha scelto di dedicarsi completamente al mondo dello spettacolo. E le esperienze, diverse ma tutte straordinarie, non si sono fatte attendere. Greta Galbianco ha appena 21 anni, abita a Vicenza ma è una di quelle ragazze decise a giocarsi le proprie carte sotto i riflettori. Bella, energica, determinata. Grinta da vendere e tanto, ma tanto, studio per farsi trovare pronta a cogliere ogni occasione. Così, da uno shooting ad un concorso di bellezza, passando per una piéce teatrale, Greta ha iniziato a macinare esperienza. Naturalmente, complice la giovane età, ha tutta l’intenzione di continuare a togliersi soddisfazioni…

Come inizia il tuo feeling col mondo della fotografia?

La fotografia per me è davvero molto importante: già da quando avevo 6 anni sapevo che avrei fatto la modella, attualmente questo è un lavoro che si sta affermando sempre più nella mia vita! Questa mia vocazione è nata in parallelo con quello della moda, prendendo ispirazione da molte supermodelle con un passato da Miss: ricordo di aver partecipato al primo concorso di bellezza all’età di 14 anni, dopo aver letto un bando esposto fuori da un ristorante, e da lì è partito tutto!

Da allora, molte esperienze e tante soddisfazioni!

La strada che sto percorrendo non mi ha regalato nulla, anzi: quello che ho ottenuto me lo sono guadagnato! Ci ho sempre messo costanza, umiltà ma soprattutto concentrazione perché di certo i momenti “no” non sono mancati, ed è proprio da questi che bisogna risalire, altrimenti io non sarei nemmeno arrivata a questo punto del percorso! Ho raggiunto traguardi davvero straordinario, ho partecipato a molti spettacoli teatrali tra cui musical, da cui ho preso spunto da celebrità che definire tali è molto riduttivo: Gal Gadot, e Christina Aguilera.

In tutto quello che fai, sei alla ricerca del bello.

La bellezza è ciò che “nutre” i nostri occhi: ci trovo ipocrisia nelle parole di chi la definisce soggettiva e il detto “non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace” non è affatto convincente, altrimenti non avrebbe questo significato.

E se la tua carriera ti portasse fino al mondo dello spettacolo?

Il mondo dello spettacolo non lo giudico affatto, a differenza di chi non lo può ambire, definendo volgarmente quelli e quelle come me dei “raccomandati” solo perché ci siamo affermati nel settore; ma io, davanti alla frustrazione altrui non mi sono mai fermata, e, lavorando duramente, alla fine ho avuto la meglio! Per me questo lavoro è la mia vita, la mia casa, il mio amore che di certo non fa eccezioni!

Che rapporto hai col mondo dei social?

Con i social network ho un rapporto non troppo parsimonioso, poiché creano dipendenza: li uso senza alcun fine, e mai mi sognerei di utilizzarli a scopo lavorativo, di conseguenza non mi definisco affatto un’influencer! Ritengo che lavorare sodo per raggiungere un obbiettivo sia molto più soddisfacente e umano! L’unico canale social che ho attivo è Instagram dove mi trovate come @baeofmen

Il tuo profilo, cosa vuole raccontare ai tuoi followers?

Attraverso i social voglio veicolare l’immagine di una persona che, oltre al suo lavoro, ha diverse passioni, tipiche di una ragazza della sua età. Ciò che mi infastidisce dei social è la pubblicazione in tempo reale di contenuti banali e personali da parte di quasi tutti gli utenti, credendo di suscitare apprezzamenti e a volte ilarità da tutto ciò.

Chi è Greta Galbianco nel quotidiano?

Nel mio quotidiano la parola d’ordine è riservatezza: non esibisco mai la mia vita lavorativa, né tanto meno quella privata, poiché sono una persona comune anch’io. Durante il giorno scelgo un look più cool, mentre la sera non manca un bel vestito con tacco 12, e d’estate non mi separo mai dai mitici cappellini firmati NY! Fin da piccola mi sono sempre distinta dagli altri bambini per la mia creatività: molte inorridiscono solo a sentire l’aggettivo “maschiaccio”, ma io invece no, lo ritengo davvero femminile!

Cosa vuoi dal tuo futuro?

Il futuro non mi spaventa: da sempre sono cresciuta con la consapevolezza di dare un significato alla mia vita e tuttora la pianifico anche per l’avvenire, anziché vivere alla giornata come fanno molte persone! Tra 10 anni mi vedo seduta ad una tribuna di un campo da calcio, a commentare la partita e a tifare la squadra del cuore con i miei figli!

Luca Fina

 

CONTATTI SOCIAL
https://www.instagram.com/baeofmen

<h2>Leave a Comment</h2>