Torna il “fenomeno” Fabri Fibra, re del rapper italiano, al Palapartenope di Napoli

Data:

Fabri Fibra, torna al Palapartenope di Napoli per presentare dal vivo il suo ultimo album “Caos” (Disco di platino per 10 settimane consecutive nella top 10 della classifica italiana).

Un occasione quella del nuovo album di festeggiare assieme ai suoi fan  20 anni di quello che è senza ombra di dubbio il re del rapper italiano. Colui che ha fatto da apripista al genere  nel nostro Paese e ispirato tanti altri nuovi artisti.

Il rap non è un genere commerciale, nasce in America come genere di denuncia sociale e razziale eppure Fibra ha all’attivo tantissimi pezzi di successo e colleziona una miriade di dischi di platino.

Sul palco presente solo  Fabri Fibra e dall’ormai consolidata spalla Dj Double S forte della sua presenza scenica canta in maniera ininterrotta per due ore di show successi vecchi e  nuovi.

Fibra si dice entusiasta del pubblico napoletano e del forte tifo da stadio( forse complice la partita del Napoli poco prima del concerto, essendo il Palapartenope vicinissimo al Maradona) e chiede al suo beniamino di non scendere mai dal palco e gli continua a chiedere di cantare.

Motivo di emozione il fatto che la folla cantasse a memoria anche i primi grandi successi di Fibra, dal 2002 ad oggi. In questi 20 anni di musica, sono cresciuti assieme a lui.

Il rapper conclude , definendo la serata «Una delle serate più belle del Tour» e terminando  con «Voi siete la motivazione più grande».

E noi ci auguriamo di vederlo presto tornare a fare un nuovo album e cosi nuova musica perché il rap non può fare a meno di Fabri Fibra e viceversa…

https://www.youtube.com/shorts/pTlCozARoBc

Marco Assante

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

“Il dono”. L’opera tra prosa e poesia di Michele Gentile

Il dono di Michele Gentile (Masciulli Edizioni, 2020) è...

LA TV CHE PARLA AL CUORE DELLA GENTE ATTRAVERSO LE SUE FICTION DI GRANDE...

Oggi sembra essere diventato così difficile fermarsi un attimo...