GIORGIA CAPACCIOLI, QUANDO LA BELLEZZA NON E’ TUTTO…

Questa è la storia di una ragazza che fa mille cose e che non si ferma mai. Se vi fermate alla sua immagine, vi perdete la parte più bella di lei. Certo, anche l’occhio vuole la sua parte. Ma non è tutto lì. Fra moda, spettacolo, fitness, sport e viaggi, Giorgia Capaccioli non smette mai di stupire. Di incuriosire e di incuriosirsi. “Mi appassiono delle cose nuove, ma adoro le cose semplici” racconta lei, una bellezza autentica, di quelle che è difficile trovare in giro. Un fisico che tutte le invidiano e un sorriso che – basta quello – riempie le giornate di felicità. Insomma, un trionfo di femminilità capace di conquistare al primo sguardo. L’elenco dei brand con cui ha collaborato si perde fra decine e decine di nomi. Modella, fotomodella, hostess, grid girl e social influencer con qualche novità pensata apposta per i suoi fans. Una piattaforma specialissima in cui trovare contenuti esclusivi. Di quelli che fanno restare svegli per una notte intera. D’altronde il suo seguito sta crescendo a vista d’occhio e oltre 100mila followers attendono ogni giorno impazienti un post o una storia. Giorgia non si fa pregare e con loro condivide tutte le sue passioni. Shooting, viaggi, food e sport. Tantissimo sport. Insomma, Giorgia Capa – come è conosciuta nel mondo social – sa sempre come suscitare interesse attorno alla sua persona. In questa intervista racconta tanti aspetti di lei. Anche quelli legati ad una certa insicurezza e timidezza che mai si potrebbero immaginare guardando le sue fotografie, o a ricordi di bambina con giudizi che le hanno forgiato il carattere.

Anche perché, è impossibile chiederti di stare ferma…

Sono una leonessa, addomesticata, ma sempre con l’indole incasinata da leonessa. Credo molto nel vivere l’esperienza in ogni sua trasversalità. Per questo non riesco nemmeno a dire cosa faccio: semplicemente… faccio tante cose!

Partiamo proprio da questa molteplicità di esperienze.

Lavoro come modella dal 2014, anno in cui ho partecipato a Miss Italia e ho iniziato a creare contatti nel settore moda e spettacolo. Penso che la relazione e il dialogo siano la base fondamentale per aprire nuove strade. Ma ormai… sono quasi anziana per essere una modella. Certo, mi sono tolta soddisfazioni straordinarie, ho vissuto momenti autenticamente magici. Ho voluto raccontare la mia fisicità con classe, con eleganza, con fine femminilità.
Stiamo proprio su questo punto. Centinaia di esperienze, tutte straordinarie.
Alcune collaborazioni rimangono nel cuore, oltre che nella mente. Ho avuto modo di sfilare, di posare o di essere ambassador di tantissime aziende dei settori più differenti, spaziando dall’abbigliamento allo sport. Con tutte, ho trovato sintonia di valori prima ancora che di lavoro. Mi sono sempre detta di prestare il valore della mia persona con chi fosse in grado di sposare i miei valori, così ho collaborato con chi ha visto in me qualcosa di speciale e di unico. Un fattore vicendevole che ha permesso di costruire partnership solidissime e di arrivare con forza agli occhi del potenziale cliente.

Insomma, non solo un aspetto commerciale.

Naturalmente c’è anche quello, ma non è il solo aspetto. Ci sono aziende che mi hanno davvero conquistato con la loro filosofia, con il loro approccio, con il loro modo di fare, con la loro maniacale ricerca del dettaglio. È stato bello, per me, essere stata scelta non solo per la copertina, ma per la persona che sono. Mi accade spesso, lo confesso, di sentirmi apprezzata dalle persone dopo che mi hanno conosciuta di persona.

Un doppio successo, tenendo conto che alcuni dei tuoi lavori abbracciano brand davvero internazionali.

Partiamo con l’ultimo in ordine cronologico: ho da poco sfilato per Lovable, portando in passerella l’ultima collezione. Ma ho anche sfilato per due anni per Castagni, abbigliamento tipico del mondo arabo. Ecco, grazie alle sfilate, ho avuto la fortuna di vedere luoghi magici del mondo: sono stata a Marrakesh, in Qatar, e poi ancora il mio amore per i motori e per la fotografia mi ha portata in giro per il mondo, dagli States a Dubai. Una vita affascinante.

L’elenco delle collaborazioni non è finito.

È vero, ma l’entusiasmo per quello che faccio è sempre così tanto! Dovrei elencare decine di brand, senza voler far torto agli altri mi piace ricordare le collaborazioni avute con Sport Specialist, Fedeli Cashmere, No Secret, Pin-Up-Star, Calla Lingerie, Milano Fit Nolo.

Poi dovremmo aprire la parentesi del mondo dei motori.

Io li adoro, e devo dire che sono stata largamente ricompensata! Ho lavorato in vari eventi per Porsche, Honda, Suzuki e With You, ho vissuto il contesto della Formula 1, del Rally di Monza e della Moto Gp, sono stata nella lounge di Ferrari e nel paddock di Pirelli. Non smetto mai di emozionarmi, e non smetto mai di accontentarmi.

Cosa ti spinge ad andare sempre avanti?

Naturalmente il desiderio di mettermi sempre alla prova e di capire se possono aprirsi ulteriori porte nel campo dello spettacolo. Sto lavorando duramente per raggiungere nuovi obiettivi, fra questi uno riguarda la tv. Non spoilero nulla, ma quello è un mondo che mi affascina. E poi, mi spinge ad andare avanti l’affetto che sento dai miei fans: per loro ho creato una piattaforma speciale con contenuti decisamente inediti, per loro sto pensando di realizzare un calendario. Insomma, dai miei canali social, ne scoprirete delle belle… e ne vedrete delle belle!

Un altro elemento ti caratterizza: quello che non fai.

Zero compromessi, innanzitutto. E non mi sballo. Mi diverto con poco, mi emozionano le piccole cose, i gesti semplici ma sinceri, la vita piena di emozioni. Non quelle superficiali date dalle sostanze. Sono una brava ragazza, ma con la mentalità aperta.

Lo sport è da sempre il tuo compagno di viaggio.

Faccio sport da sempre, in particolare pratico Brazilian jujitsu dal 2018, che è diventata la mia dipendenza. Lo pratico a livello agonistico, mi alleno quasi tutti i giorni quando il lavoro e i viaggi me lo concedono. Da un paio d’anni sono anche personal trainer. Lavoro con Nextbody, una community (dotata di app) molto friendly e affiatata.

Sui social network sei una influencer con un seguito straordinario.

Coi social ho una bellissima relazione di amicizia. Sono una di quelle persone che senza i social sarebbe timidissima, riservata. Sicuramente per l’educazione che ho avuto, che non biasimo, perché mi ha dato tanto in termini di valori, ma anche per alcuni giudizi ricevuti quando ero ancora una bambina, proprio negli anni che forgiano il tuo carattere. Ne sono sicuramente uscita, anche se apparentemente più insicura nell’esprimersi perché impaurita dal giudizio altrui, molto più forte, perché ho imparato a cavarmela da sola. Ecco dunque, i social mi permettono di esprimermi. Senza barriere. Affrontando il giudizio.

Come vivi lo straordinario seguito che hai su Instagram?

Non mi reputo una influencer. Sono una ragazza normale a cui piace tantissimo condividere le emozioni che prova, sia belle che brutte, e che pensa che queste possano aiutare anche altri in momenti di confusione simile si suoi. È stato un esempio il mio ictus nell’agosto 2020, in piena pandemia. Ma anche i momenti di sconforto avuti nella mia vita, sempre condivisi apertamente. Oppure i miei attimi di gioia: quelli adoro mostrarli ai miei fans, condividerli ed esultare insieme.

Quali sono gli elementi che ti caratterizzano?

Mi reputo una persona positiva, leale, sincera, spontanea, integra. Già questo, forse, mi differenzia da molte altre ragazze. Mi rende unica il fatto che non bado all’apparenza e sarebbe bello che anche gli altri, nei miei confronti, non si fermassero alla mera immagine. Non è il brand, il capito firmato o l’accessorio di lusso, che rende una persona attraente o importante. L’eleganza è altro, un universo da raccontare sempre e comunque.

Luca Fina

CONTATTI SOCIAL
@Giorgiacapa
CREDITS FOTOGRAFICI
Ph. Sirio Serughetti
Ph. Antonio Gualano

<h2>Leave a Comment</h2>