Dal lusso alla radio in un attimo… questo è Simone Iodice!

Data:

SIMONE IODICE È UN NOTO DESIGNER, SPEAKER E CONDUTTORE RADIOFONICO ITALIANO, FONDATORE DEL BRAND LUXURY SEVERE GUSTS ITALY. SIMONE PRODUCE BORSE IN PELLE DI AGNELLO PURO AL NATURALE. EX UFFICIALE DELLA MARINA ITALIANA, HA FONDATO IL SUO BRAND NEL 2011. IL BRAND OFFRE LA POSSIBILITA’ DI PERSONALIZZARE LE BORSE IN PELLE.

Simone Iodice conosciuto dallo Star System come Severe è un noto inviato di “Fashion Gossip Vip” che grazie ai suoi video divertenti con molti personaggi famosi del calibro di Lello Arena, Lele Mora, Francesca Cipriani, Natalia Bush, Maria Guerriero e molti altri… ha conquistato il mondo di Tik Tok, di Instagram e di Facebook!

È stato notato ovviamente da una radio famosa che lo ha voluto nel suo team. Simone ha fatto l’inviato per passione e il presentatore di automobili come lavoro in una nota concessionaria dove si divertiva a girare video divertenti mettendo tutta la sua dedizione anche qui. A lui che il mondo stellato è sempre piaciuto fin da giovane e che involontariamente ne è entrato a far parte con la sua simpatia campana la dea bendata ha spalancato le porte.

All Music Digital Radio è una web radio molto conosciuta nel Sud Italia e non solo! con un vasto palinsesto radiofonico. Simone conduce un programma dal nome “All Music Vip”, un programma dedicato prettamente alle persone importanti, ovvero ai VIP ed al gossip. Simone con la sua simpatia e genialità instaura con il pubblico un rapporto speciale facendo interviste e scherzi a personaggi famosi, il tutto accompagnato da tanta buona musica.

Conosciamolo meglio attraverso una “frizzante” intervista.

Intervista

Ilaria Solazzo, giornalista pubblicista e scrittrice, ha intervistato l’artista Simone Iodice.

Ilaria – Benvenuto su “Corriere dello spettacolo”. Un onore averti finalmente nostro ospite. Iniziamo la nostra chiacchierata con una primissima domanda. Quando hai sentito la “vocazione” per il mondo artistico?
Simone – La “chiamata” è sempre stata viva in me… io le ho solo permesso di manifestarsi concretamente.

Ilaria – Quale aggettivo senti ti rappresenta al meglio?
Simone – Un solo aggettivo non fa per me. Sono allegro e gioviale, istintivo ma riflessivo all’occorrenza, loquace, ma altamente professionale.

Ilaria – Sei una persona più di cuore o di testa?
Simone – Dare tutto per gli altri è un’azione molto nobile, ma non bisogna mai dimenticarsi che può finire per svuotarvi del tutto. Ci vuole equilibrio e saggezza. Io sono entrambi a seconda della circostanza.

Ilaria – Da dove prendi ispirazione per i tuoi lavori a 360gradi?
Simone – L’ispirazione per me può venire da tutto. Qualsiasi cosa mi trovo davanti durante il giorno mi regala nuove idee. Alcune le elaboro subito, altre le immagazzino.
Sicuramente viaggiare è al primo posto. Vedere nuovi luoghi, scoprire culture è la cosa migliore per cercare ispirazione. Non c’è mai stato un viaggio che non mi abbia dato indietro qualcosa.

Ilaria – Pur essendo una persona che ama viaggiare sembri molto legato alla tua città natale, Ischia. Che rapporto hai con la tua regione?
Simone – Potrei stare un mese in giro per l’America, ma poi sentirei la necessità di tornarvi almeno per due settimane. Della Campania cambierei tante cose. Sicuramente è una terra dove, almeno io, ogni tanto mi sento “soffocare”. È la regione più bella del mondo sotto alcuni punti di vista, parlo sul serio, e sarebbe bello se lo fosse anche per molti altri motivi.

Ilaria – Quale città tra quelle in cui ancora non sei stato ti piacerebbe visitare? E perché?
Simone – La lista è ancora lunga. Forse ci vorrebbero tre vite per vedere tutte le città che ho nella mia testa. Sicuramente vorrei continuare a visitare la Francia, soprattutto conoscere meglio il Giappone. Però credo che, appena sarà possibile, andrò in California ed a Miami. Questi due luoghi sono un chiodo fisso da qualche anno e penso siano “tappe fondamentali”.

Ilaria – Che rapporto hai con i social network? Sempre più spesso la tua identità viaggia sulla rete. Tu cosa ne pensi? Che idea ti sei fatto?
Simone – Amo i social network! Credo che chiunque, e ti parlo solo del mondo “artistico”, non usi i social ai giorni d’oggi, sbagli. Esistono varie modalità di utilizzo e, se si sceglie quella corretta, possono essere un mezzo potentissimo. Restando nel mio mondo, non sopporto quelli che si definisco “star da Instagram”. Diecimila, ventimila o cinquantamila follower, ma poi per strada il nulla. Sto parlando di svip. Credo che i social dovrebbero essere un plus ed un supporto a quello che è la produzione di ogni artista. Io la vedo così.

Ilaria – Chi sono gli artisti con cui hai effettuato una sinergia positiva?
Simone – Lello Arena, Selvaggia Lucarelli, Domenico Auriemma… Ma la lista è interminabile.

Ilaria – Hai un sogno nel cassetto?
Simone – Certo, come tutti. Ma per ora resterà top secret.

Ilaria – C’è qualche cosa che vorresti raccontarci, ma che nessuno ti ha mai chiesto?
Simone – Un giorno mi piacerebbe parlare dei miei viaggi in giro per il mondo e delle mie esperienze personali. Senza essere considerato “fico” perché sono famoso in radio ed in TV. Vorrei che le persone capissero, attraverso i miei racconti, quanto viaggiare possa arricchire e regalare esperienze uniche. Credo che ne uscirebbe qualcosa d’interessante.

Ilaria – Il coefficiente di un artista, dal tuo punto di vista, come lo si può valutare?
Simone – Cosa c’è di più spontaneo del fascino naturale che esercita su di noi un personaggio famoso? Perché alcuni vip, seppure di una bellezza estrema, ci lasciano pressoché indifferenti mentre altri hanno il potere magnetico di catturare la nostra attenzione e scatenare una reazione profonda sui nostri sensi? Alcuni Artisti sembrano entrare perfettamente in risonanza con la lingua del nostro inconscio. L’arte parla alle nostre parti più irrazionali e profonde, spesso mettendoci in connessione con zone di noi stessi che per primi non conoscevamo. È possibile quindi scoprire molto dei nostri istinti più spontanei, e magari nascosti, in base a dove si orienta il nostro occhio istintivamente. Quale di questi Artisti ci fa sentire “a casa” e interpreta meglio il nostro sentire emotivo? In base alla risposta sarà possibile scoprire qualcosa in più della nostra personalità. Spero di essere stato chiaro ed enigmatico al tempo stesso.

Ilaria – Se tu potessi fare un regalo all’umanità per cosa opteresti?
Simone – Regalerei la serenità perché chi è sereno non rompe a nessuno (ride).

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Teatro Sancarluccio: 19 spettacoli per la stagione 2019/2020 Nel solco...

E’ ancora magia con l’Anfiteatro Festival di Albano Laziale

La magia dell’Anfiteatro Festival ci sarà anche stavolta, per...