UN’ALTRA OPERA DI CLAUDIA VINCENZINO A PIAZZA NAVONA” AL MUSEO STADIO DOMIZIANO

Data:

Dal 19 al 28 novembre 2022 presso il famoso Museo Stadio di Domiziano nel cuore di Roma, sarà’ esposta (per il terzo anno) un altra opera fotografica dell’ affermata e ormai nota nel settore fotografico: CLAUDIA VINCENZINO, in occasione di un evento di spessore internazionale. In questa interessante intervista la conosceremo meglio.

Dottoressa Claudia ci parlerebbe del tema riguardante la sua nuova e meravigliosa opera fotografica che avremo l’onore di veder esposta anche quest’anno nel cuore della Capitale? 

La mia opera include due tematiche complesse e delicate : “la spiritualita e il razzismo”. L’ immagine dal titolo : “LUCE ” racconta la mia intenzione nel voler descrivere l’ essenza più profonda e l’ energia più sincera che caratterizza ogni individuo nella sua forma più pura, (e anche nel suo karma) , il tutto attraverso i miei occhi e gli occhi di chi è stato fotografato. Non ho scelto una modella di colore per caso, ma desideravo tramite lei rappresentare l’emblema della “bellezza primordiale e universale” , e attraverso lo scatto ho cercato di catturare la sua anima e la sua “luce” dunque la sua essenza e bellezza più vera che traspare per me semplicemente dalla luce dei suoi occhi e catturando la “bellezza vera” che va al di là’ di fatto del colore della pelle, dall’ eta’ ecc ho voluto raccontare che tutti abbiamo un “valore uguale” e una ricchezza intrinseca. E credo che tutte le forme di razzismo siano espressioni di ignoranza e non di emancipazione sociale spirituale e intellettive. La mia non è solo una ricerca estetica. La foto è arte è l’arte funge da specchio per guardarsi e sperimentare al fine di elevarsi come persona.

Lei è impegnata in questo periodo alla realizzazione di un progetto che sarà pubblicato dalla Mondadori, ci parlerebbe di questo nuovo progetto? 

Anche in questo progetto affronterò queste due tematiche che mi stanno molto al cuore, per me la spiritualità e il razzismo sono da approfondire in tutte le loro sfaccettature. Attraverso le immagini cercherò nel mio piccolo nel contribuire a risvegliare le coscienze individuali verso alcuni concetti che portano verso visioni positive e di antirazzismo. Secondo me il razzismo non dovrebbe ancora sussistere in una società occidentale che si dichiara emancipata . L’essere razzista denota una profonda povertà interiore, e credo vivamente che noi tutti siamo uguali e che non esista nel mondo chi è migliore o peggiore dell’ altro. Dio ha creato ogni creatura con le proprie capacità e con le proprie inclinazioni, e ogni individuo nel mondo va rispettato, mai deriso e tantomeno svalutato. Sono sempre stata fin da piccola una sorta di paladina sempre pronta a difendere i più deboli e a rispettare gli altri e a farmi rispettare, e il tempo ha fatto il resto fortificandomi ulteriormente attraverso le esperienze a volte difficili.

Claudia, lei è una donna spontanea e di classe, forte, tenace e rispettata nel settore fotografico ad alti livelli tanto quanto come persona, quali pensa siano le chiavi del successo?

Esser sé stessi ripaga sempre, l’ umiltà, la semplicità, l’ esser onesti e leali nella vita di tutti i giorni e in ogni cosa, o almeno ci provo. Sicuramente la preparazione e la passione per ciò che si esercita e nel mio caso la fotografia (e la sana competizione) sono le chiavi giuste.

Luana Bonaccini

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati