Valentina Di Mario: danza, moda, fotografia e… non solo!

Data:

 

Occhi che sprizzano energia, capello difficile da non notare, un corpo che racconta le sue origini italo-brasiliane, un fascino che viaggia abbinato all’eleganza e una passione innata per tutto ciò che è arte, racconto, emozione. Valentina Di Mario è nata ballerina ed oggi è modella, fotomodella, hostess, brand ambassador, attrice e comparsa, una carriera che viaggia spedita verso nuove sfide e nuovi orizzonti. Lo dice lei stessa: “Dal punto di vista artistico sono iperattiva”, e non c’è da darle torto. Merito tutto suo che, sfidando la timidezza e qualche barriera sociale, ormai da qualche anno ha deciso di mettersi in gioco sotto i riflettori, di vivere esperienze da sogno e di dimostrare che si può arrivare a collaborare con brand del lusso del mondo automotive e yacht senza la necessità di scorciatoie o sotterfugi. “Tutto quello che ho realizzato, me lo sono guadagnato” racconta orgogliosa Valentina, 178 centimetri di straordinaria altezza che, naturalmente, l’hanno resa richiestissima e gettonatissima. Valentina si gode il momento, ha da poco rappresentato la nuova collezione di una stilista emergente, gira per l’Europa per lavoro e nel mentre studia portando avanti la sua professione specialistica incastrando i mille impegni nell’agenda quotidiana. Ma, come nelle storie, non tutto è stato facile come sembra: nel passato la danza – il primo e grande amore, 17 anni trascorsi on stage – l’ha aiutata a tenere la barra dritta anche quando la vita ha presentato salite ripidissime, quando il periodo dell’adolescenza poteva portarla su strade inesplorate. Oggi, insomma, se Valentina è la modella emergente quale è, buona parte del merito è suo…

Dicevamo: la danza è stata la prima forma d’arte che ti ha conquistato.

Ho iniziato a ballare sin da piccolissima e per anni mi sono esibita insieme alla scuola Cedansa di Savona mettendo in scena musical, partecipando a gare e concorsi. Ho partecipato a spettacoli davvero straordinari: Cats, Hair e altri fra i musical più famosi del mondo. Ancor oggi continuo a ballare, anche se sono sola davanti allo specchio sento questa esigenza! Ma la danza non è stata solo una forma d’arte: è sempre stata il mio modo di evadere, di esprimere emozioni, mi ha accompagnata nei momenti difficili, mi ha trasmesso il senso della disciplina, mi ha fatto crescere matura e di sani principi.

La danza, poi, ti ha portata verso altri lidi.

Quando è mancato mio papà, ho scelto di avvicinarmi al mondo dell’immagine. Sulle prime è stato un gesto di ribellione, poi ho iniziato a vivere questo mondo con un profondo senso di responsabilità, facendolo diventare il mio lavoro, sbloccandomi a livello di timidezza con le persone. Proprio così: oggi non si direbbe, ma io sono sempre stata una ragazza riservata, sulle mie. Poi, grazie a queste esperienze, è nata la mia personalità espansiva che oggi tutte le persone vedono e apprezzano…

Da lì è nato anche il tuo percorso lavorativo.

Sono nati i primi shooting, i primi ingaggi fotografici, la fotografia è stata un’autentica maestra per liberarmi dalla mia timidezza e per potermi raccontare in tutta la mia persona. Sono ormai dieci anni che poso: ogni volta, davanti all’obbiettivo, interpreto il personaggio che vuole far emergere il fotografo. Ma io non sono cambiata: resto la Valentina di sempre…

Nel mentre, però, il tuo curriculum si è allungato.

Sarà che l’energia non mi manca avendo un dna italo-brasiliano, il sangue di mamma è mineiro  e mi scorre nelle vene! Un po’ della mia storia la devo a lei: era appassionata di moda e di concorsi di bellezza, una carriera che interruppe quando conobbe mio padre. Idealmente, ho riannodato quel filo spezzato.

E ne hai iniziato uno tutto tuo…

Ricordo il primo shooting commerciale nel periodo del Covid, con indosso la mascherina mentre vestivo dei capi per un negozio di abbigliamento: in quel momento mi sono detta che volevo lanciarmi, che volevo provarci. E sono davvero orgogliosa di aver posato per la nuova collezione dell’artista emergente Elizabeth Luz, talento emergente che ho conosciuto alla Liguria Fashion Week, la Regione in cui sono cresciuta. Contribuire a far crescere i desideri di nuovi stilisti è un’emozione davvero speciale, e con Elizabeth mi sono trovata a meraviglia dal primo istante! Ho avuto la fortuna di posare per fotografi straordinari: ne cito uno, Alexis Tura, che ha saputo raccontarmi in modo davvero pazzesco!

Naturalmente, si sono aperte tante altre porte…

Ho  girato lo spot di promozione turistica di una città ligure , sono parte del cast di un film che uscirà nel 2024, sono presenza singola nel videoclip musicale di un noto rapper. Ho solo un piccolo rimpianto… quello di non aver iniziato prima. Come ripeto spesso, “il peggior nemico di noi stessi siamo noi”, la mia piccola colpa è di non essermi ascoltata e di non aver ascoltato chi, anni fa, mi spronava a giocarmi le mie carte nel mondo della moda. Ora però sono convinta e mi butto in ogni nuova esperienza!

Infatti, stai girando… l’Europa!

Lavoro come hostess nel mondo automotive e ho la fortuna di personificare alcuni dei più importanti brand mondiali durante eventi aperti al pubblico. E poi, appena posso, mi piace raccontare tutte le mie esperienze attraverso i social. Prometto che proverò a farlo in modo ancora più costante!

Che ragazza sei lontana dal mondo dell’immagine?

Una persona seria, determinata, pignola, una sognatrice che non ha paura di buttarsi e di impegnarsi. Ma sono anche dolce, affettuosa, così disponibile verso gli altri da trascurare me stessa. Sono testarda e determinata: per questo voglio togliermi ancora delle belle soddisfazioni non solo nel mondo artistico, sarebbe bello poter unire ciò che studio alle mie passioni e farne una carriera lavorativa unica. Il segreto è non fermarsi mai e crederci sempre  cercando di fare più esperienze possibili senza dimenticare  le proprie origini e valori.

Luca Fina

 

CONTATTI SOCIAL
_valentina_dima_
CREDITS
@turaalexisphotography
@elizabethluz_stylist
@fabio_lasagna_photographer
@mirko_camassa

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

LA PARANZA DEI BAMBINI. La vera luce sono i ragazzi sul palco

Roma, Teatro Piccolo Eliseo, fino al 17 dicembre 2017 Per...

Nasce il centro polispecialistico Marilyn

Dalla combinazione già rivelatasi vincente con New Age srl,...

“Nudi e crudi”: la faccia nascosta della luna

Teatro Signorelli, Cortona. Giovedì 2 marzo 2017 Di ritorno da...