Notice: A non well formed numeric value encountered in /web/htdocs/www.corrieredellospettacolo.net/home/wp-content/plugins/td-social-counter/shortcode/td_block_social_counter.php on line 1176

“In-corti ravvicinati”, il festival di corti cinematografici è giunto alla seconda edizione: l’intervista al direttore artistico Andrea Piretti

Data:

 

Dopo il debutto dello scorso anno, ritorna “In-corti ravvicinati”, la II Edizione del Festival dedicato ai cortometraggi: nato già nel 2018 come Rassegna, “In-corti ravvicinati” è organizzato dalla casa di produzione Prometeo Film di Napoli. L’idea e la direzione artistica sono di Andrea Piretti, regista e sceneggiatore di cortometraggi, webserie, videoclip musicali e docu-film presentati in diversi Festival Nazionali. Lo abbiamo incontrato per farci raccontare nel dettaglio la nuova edizione del Festival che si preannuncia carica di novità.

Ciao Andrea! Sta per partire la II Edizione del Festival “In-corti ravvicinati”, un festival dedicato ai cortometraggi. Come è andata l’Edizione precedente? 

La prima edizione di IN-CORTI RAVVICINATI è stata una esperienza fantastica. Abbiamo proiettato più di venti cortometraggi in una location splendida, il Cinema Modernissimo. Quest’anno speriamo di ripeterci per la qualità dei progetti selezionati. Molte cose però sono cambiate…

Nell’edizione di quest anno sono 3 le categorie di concorso: fiction, documentario e una sezione specifica sui cortometraggi campani. Ecco, come mai hai pensato di dedicare una categoria apposita per questo tipo di corti? 

IN-CORTI RAVVICINATI è un progetto nato nel 2018, si trattava all’epoca di una rassegna di soli progetti campani. Divenuto poi festival a tutti gli effetti, la sezione principale del concorso è ancora quella campana. L’idea è quella di dare una vetrina ad autori e autrici che vengono dalla nostra regione. Il premio per il Miglior Corto Campano, come l’anno scorso, sarà una scultura realizzata dall’artista Salvatore Russo. 

E’ stato difficile selezionare i cortometraggi in gara? Ci sono state parecchie adesioni anche da fuori Regione…

La fase di selezione è fondamentale. Quest’anno abbiamo deciso di selezionare solo cinque cortometraggi per categoria. Nelle tante candidature che ci sono arrivate abbiamo quindi fatto una scelta difficile ma, speriamo, di qualità. I cortometraggi sono molto diversi tra loro, per genere, durata, provenienza territoriale. Abbiamo selezionato progetti diversi per andare incontro al gusto del pubblico. 

Molto importante è anche l’elemento della formazione e quindi il coinvolgimento di studenti e studentesse dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli: in che modo gli allievi saranno protagonisti del Festival? Credi anche tu sia importante coinvolgere quelli che poi saranno i futuri professionisti del mondo cinematografico?  

Assolutamente sì. Come l’anno scorso, anche in questa edizione ci saranno giurie composte da studenti e studentesse dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Nello specifico del Biennio di Cinema e del Master di Scenografia e Costume. Queste giurie valuteranno i soli cortometraggi campani e consegneranno le menzioni speciali per regia, sceneggiatura, fotografia, montaggio, scenografia e costume. Non solo, tutti potranno conoscere personalmente i registi, le produzioni e le distribuzioni coinvolte nel festival e instaurare con loro rapporto professionali. 

Casa Sanità e il Cinema Materdei saranno i due luoghi ufficiali del Festival: come mai due luoghi differenti?  

L’idea è quella di far crescere anno dopo anno l’iniziativa. Avere due location vuol dire differenziare le attività. Casa Sanità è un luogo di aggregazione e ricerca, rivolto al recupero della memoria del Rione. Ospiterà il primo evento del festival: una tavola rotonda sul cinema breve. In quest’occasione le giurie ufficiali, le giurie studenti e le delegazioni dei corti in concorso si incontreranno per fare networking. Il Cinema Materdei, invece, ospiterà le proiezioni dei 15 cortometraggi in concorso nelle due serate del 10 e 11 novembre. L’ingresso ad ogni evento è totalmente gratuito. 

Deve essere stata una grande soddisfazione per voi ricevere il sostegno della Regione Campania e della Film Commission Regione Campania….

Grandissima soddisfazione, è vero. Sapere che il progetto riscuote la fiducia della Regione Campania e della FCRC vuol dire che stiamo lavorando bene. Questo ci rende molto orgogliosi. 

Tanti in bocca al lupo allora per questa seconda edizione! Ci vuoi ricordare le date e gli appuntamenti più importanti?

Viva il lupo! L’appuntamento è per il 9 – 10 – 11 novembre 2023. Tavola rotonda sul cinema breve presso Casa Sanità il 9 novembre, ore 18.00. E proiezioni presso il Cinema Materdei dalle 20.00 nei giorni 10 e 11 novembre. Vi aspettiamo! Grazie! 

Francesco Pace

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati