Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

Storia di un corpo… Giuseppe Cederna porta in scena Daniel Pennac

Data:

Dal 17 al 21 gennaio 2024 al “Teatro Eleonora Duse” di Genova

“Storia di un corpo” è una produzione “Fuorivia”, “Agidi” in collaborazione con “Teatro Stabile di Bolzano” e “Teatro Cristallo”. L’incantata scrittura di Daniel Pennac come una perfetta tessera di mosaico si esalta nella scenografia di Marcello Chiarenza. La profondità della drammaturgia è sublimata da uno splendido Giuseppe Cederna. L’attore è abilmente diretto da un ispirato Giorgio Gallione. La trama è un singolare viaggio: “un regalo post mortem”. Un tenero percorso in forma di diario che un padre fa alla amatissima figlia non più in vita. Un credo narrativo che parte minuziosamente da quando la figlia aveva dodici anni fino ai suoi ultimi giorni della sua esistenza. La narrazione emozionale vibra attraverso tutto l’arco della vita della giovane soffermandosi nei momenti vissuti con maggiore intensità. Un racconto che pur essendo una analisi intima avvicina ed abbraccia passionalmente tutti gli esseri umani.

Il regista Giorgio Gallione presenta così il suo spettacolo:

«La letteratura di Pennac è teatro in potenza. Per me regista e adattatore, è un “bosco narrativo” quasi inesauribile col quale continuo a confrontarmi con felicità ed entusiasmo. Oggi tocca a “Storia di un corpo”. Un viaggio in un’esistenza che si specchia in esperienze e sensazioni che partono dalla carne, scoperta per scoperta, sorpresa per sorpresa. Il corpo come un meraviglioso contenitore di storie e racconti che in palcoscenico acquistano ancor più forza, senso e universalità».

Daniel Pennac nelle sue pagine ci racconta i mutamenti del nostro corpo  nel corso degli anni analizzando ogni comportamento nell’arco temporale che va dalla nascita fino alla morte.  Ogni cambiamento nelle sue pagine è vissuto tra sorrisi, sorprese e fatalità. Il mortale mondo di Pennac è uno scritto che si fa narrazione. Un diario emotivo che entra nell’anima dello spettatore ed esalta le non comuni doti attoriali di Giuseppe Cederna.

Giuliano Angeletti

 

 

Storia di un corpo
Produzione: Produzioni Fuorivia,
Agidi in collaborazione
con Teatro Stabile di Bolzano
e Teatro Cristallo
Adattamento e regia: Giorgio Gallione
Interprete: Giuseppe Cederna
Scenografia: Marcello Chiarenza
Disegno luci: Andrea Violato
Assistente alla scenografia: Lorenza Gioberti
Elaborazioni musicali: Paolo Silvestri

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Accessori alla moda, alcuni consigli sui più particolari

Quando pensiamo agli accessori ci vengono subito in mente...

Decadenza e omologazione ai tempi della pandemia

L'aria che si respira non mi piace affatto, abbiamo...

La “Medea” di Luca Ronconi di nuovo in scena grazie alla ripresa di Daniele...

Trieste, Politeama Rossetti – Teatro Stabile del Friuli Venezia...