Lezione-confessione interattiva di MARCO CAVALLARO con il pubblico sul valore d’acquisto dell’euro e la natura del rapporto affettivo in “sesso contro amore”

Data:

Al Teatro San Paolo Ostiense 190 di Roma, fino al 13 novembre 2016

La grandezza d’un attore,sta non solo nel saper recitare con i giusti ritmi e toni e dando la vivida impressione del personaggio che s’interpreta,ma pure nel sapere mettersi continuamente in gioco cambiando generi di rappresentazione e ruoli.Proprio questo dimostra di saper fare Marco Cavallaro nel suo ultimo lavoro: Sesso contro amore in cui sta da solo sul palcoscenico e passa dalle commedie sentimentali in cui l’avevamo visto precedentemente allo show d’intrattenimento monologante su alcune delle più scottanti tematiche sociali,servendosi della spalla Andrea Mazzotta che talora agisce da notaio registrando l’intensità delle risate degli spettatori ed in altri frangenti canta motivi amorosi e fa da guida,” trainer emotivo”delle fasi preliminari e centrali degli incontri erotici.Appunto codesto è uno dei due punti fondamentali del dialogo improvvisato con la platea,mentre l’altro è il valore sul mercato commerciale dell’euro entrato in vigore il 1/1/2002 e di cui per lui la responsabilità è dell’autorità che dovevano controllare il sistema economico, ma forse esagera perché sono state abolite le differenze di valuta e l’onere delle conversioni alle singole frontiere.Che cosa si compra con 1euro?Qui ci fa ridere con i cartelli che ha trovato nei mercatini o meglio esercizi commerciali in quanto scritti in modo sgrammaticato e così ridicolo da poterlo mandare al satirico”striscia lo striscione”dell’arguto istrionico conduttore.Poi ha attaccato il tariffario-cartello sacramentale della Chiesa poiché lì non c’è l’amore disinteressato,ma solo interessato per i vari tipi di cerimonie da celebrare e qualche volta da prenotare stranamente con assurde anticipazioni,mentre il Signore operava i miracoli gratuitamente e solo per la fede.Quanto agli amplessi sessuali ha chiesto con curiosa indagine psico-pedagogica,specie alle coppie giovani come legame temporale da quanto tempo si siano  conosciute,dove abbiano avuto il primo orgasmo,qui s’è segnalata una coppia di Anzio.Con lei ha partecipato anche alle simulazioni finali con altre coppie,domandando poi se l’amore sia cresciuto con il tempo oppure se sia rimasto solo in gran parte il sesso.A tal proposito ha ammonito ad inaffiare la pianta,metaforicamente la coppia,giorno per giorno,come fece suo nonno con la moglie per 63 anni.

Susanna Donatelli

Scritto, diretto e interpretato da
MARCO CAVALLARO

 

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati