La guerra del 30° parallelo e l’arroganza del potere di Kim Jong-Un annullano la speranza della riunificazione

Data:

“La riunificazione delle due Coree” al Teatro Vascello di Roma fino al 2 aprile 2017

Quando due parti d’una medesima unità si dividono v’è sempre la speranza di riunirle in un’unica primigenia identità organico-costituzionale, com’è avvenuto per la Germania. Di questa riflessione s’è fatto portavoce il romanziere francese Joel Pommerat che a proposito della separazione forzata delle due Coree come esito dell’inutile guerra del 50’-53’ sul Pacifico appoggiata ostilmente da Russia ed America, ha espresso l’augurio che possa trionfare l’amore della pace. Tale desiderio è, però, ostacolato dall’ambizioso dittatore di Pyonjang che solo elimina fisicamente i dissidenti, ribelli ed inetti incompetenti, ma sta cercando l’atomica e spara razzi nel mar giallo verso il Giappone giustamente irritato alla maniera degli USA. La Cina, sua prima alleata e fornitrice alimentare, si sta stancando, ma la tensione cresce, da poco è esploso in volo un missile appena partito e Trump sta meditando il da fare in quanto la pazienza ha un limite. Tutto ciò è al centro del lavoro dal testo dell’autore transalpino in 18 quadri per 51 personaggi impersonati da 9 attori con l’agilità nello sdoppiamento e molteplicità di ripresentazione scenica. Il tema s’allarga poi all’amore caotico e manchevole in qualche suo aspetto: sessuale, coniugale, filiale, sperimentato ed onirico. Da qui scaturiscono vicende, circostanze, indipendenti tra loro, quali veloci sketches,per mostrare o cogliere una paranoia od un desiderio a lungo vagheggiato. Le scene saranno di Roberto Crea, i costumi di Marianna Carbone, le musiche di Paolo Coletta e la regia di Alfonso Postiglione per il napoletano ente teatro Cronaca Vesuvio. Si replica fino a domenica 2 aprile 2017.

Susanna Donatelli

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Perché è importante saper usare un dizionario?

Oggi affronteremo un argomento che potremo definire più generico...

CYRANO DE BERGERAC. Saper guardare la luna per non sparire

Roma, Teatro Eliseo, fino al 25 novembre 2018 C’è un...

A Cortona, la mostra FlUTTUAZIONI di DAVIDE DALL’OSSO

La galleria Triphè dedica l’intera stagione estiva 2017 all’artista...