“Le sorelle Macaluso” di Emma Dante, in siciliano, ospite al Teatro Sloveno per il Politeama Rossetti

Data:

Trieste, Politeama Rossetti, Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Sala Grande del Teatro Stabile Sloveno, 17 e 18 maggio 2017

Il Teatro Stabile Sloveno ospita l’ultimo spettacolo del cartellone “Altri Percorsi” del Politeama Rossetti. Fin qui niente di nuovo, vista la stretta e viva collaborazione tra le due istituzioni che dà ad entrambe la possibilità di avere a propria disposizione la sala meglio adatta a quel particolare allestimento e favorire così una scelta molto più ampia da proporre al pubblico, trasformando la realtà teatrale triestina in una enorme “multisala diffusa”.

Non deve essere semplice; quando avviene c’è un movimento di organizzazioni e persone che si intravede già all’ingresso; in quest’occasione, ad esempio, i biglietti stampati dalla biglietteria del Rossetti sono  stati consegnati dal personale di quell’ente al botteghino del teatro ospitante.

Questa volta si aggiunge un ulteriore tassello: i sopratitoli non sono in italiano ma riportano la traduzione in lingua slovena; se si considera che il Teatro Stabile Sloveno è un fondamentale punto di riferimento di questa cultura, ben radicata sul territorio, risulta chiaro quanto questa reciprocità sia sostanziale e l’ospitalità accogliente, non di pura facciata.

Infine, Le sorelle Macaluso viene recitato in un siciliano più o meno stretto, di non facile comprensione all’estremità nordorientale della nostra nazione anche per il pubblico italofono.

L’iniziale senso di smarrimento dovuto a questa curiosa babele, chiaramente palpabile in sala, si è presto dissolto grazie alla potenza drammaturgica del testo, all’intensa realizzazione scenica e alle indubbie doti interpretative della compagnia  che costituisce un organismo multiforme ma unitario e che non ha senso scomporre  descrivendone i singoli componenti, tutti parimenti necessari: Serena Barone,  Elena Borgogni, Sandro Maria Campagna, Italia Carroccio, Davide Celona, Marcella Colaianni, Alessandra Fazzino, Daniela Macaluso, Leonarda Saffi e Stephanie Taillandier.
Emma Dante, autrice e regista, ci spinge con forza in un mondo ricolmo di poesia e forza narrativa, in cui i vivi dialogano con naturalezza assieme ai morti lasciandosi guidare senza alcuna remora dai fortissimi sentimenti provati . Proprio attraverso questo scontro riescono a fare pace con un passato personale e collettivo, lacerante in vario modo per tutti.

Siamo in una Magna Grecia contemporanea, luogo in cui l’implicito regna, il silenzio urla e l’elemento simbolico pervade ogni attimo: nel duello iniziale, vero e proprio prologo senza parole, gli attori hanno le movenze dei pupi siciliani, esattamente come i morti in alcuni momenti successivi e soprattutto nel finale.

“Che ne sai della mia vita?” è la domanda, aperta, problematica ed essenziale, che il padre Antonino fa alla figlia Katia, la più ribelle tra le sette; la madre, da parte sua, autorevole e perfettamente padrona della situazione, pone invece ordine e infonde armonia, dicendo: “Avete tutte torto, e avete tutte ragione, sempre. Ma vi dovete voler bene…”. È significativamente l’unica ad essere priva di nome proprio.

La morte è presente sempre e, da vera primadonna, ha l’ultima parola, ma lo fa in modo tacito unendo, in una danza che si fa sempre più scarna, i sogni e i desideri irrealizzati e concedendo finalmente, a chi la sta eseguendo, quella serenità che ai vivi non era stata concessa.

Paola Pini

 

Trieste, Politeama Rossetti, Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia
Sala Grande del Teatro Stabile Sloveno
17 e 18 maggio 2017
Le sorelle Macaluso
Di:Author: Emma Dante
Regia:Director: Emma Dante
Produzione:Production: Teatro Stabile di Napoli, Théâtre National (Bruxelles), Festival d’Avignon, Folkteatern (Göteborg) con il sostegno del Programma Cultura dell’Unione Europea
in collaborazione con Atto Unico/ Compagnia Sud Costa Occidentale  in partenariato con Teatrul National Radu Stanca – Sibiu
Interpreti:Starring: Serena Barone, Elena Borgogni, Sandro Maria Campagna, Italia Carroccio, Davide Celona, Marcella Colaianni, Alessandra Fazzino, Daniela Macaluso, Leonarda Saffi, Stephanie Taillandier
Luci: Cristian Zucaro
Armature: Gaetano Lo Monaco Celano

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

STEFANIA AMARI, LA FOTOGRAFIA COME RIVINCITA

Questa è la storia di una mamma e di...

Al teatro Diana presentato il cartellone 2018-2019

Grande affluenza questa mattina al Foyer del Teatro Diana...

Francesca Lukasik, una show girl alla conquista del campo immobiliare

  Il grande pubblico ha imparato a conoscerla nei panni...