SEI A. o P. Amore al tempo della chat

Data:

Al Teatro Agorà di Roma, fino al 12 novembre 2017

Uno degli argomenti più discussi e sofisticati, che ha il merito d’elevare i requisiti della cultura necessaria per affrontarlo con risultati positivi, è la tecnologia, che tuttavia toglie dei posti di lavoro come temeva J.LUD ed elimina la purezza del sentimento, il guardarsi negli occhi e studiarsi o capirsi al volo. Il linguaggio dell’amore sarebbe più vivo e sincero, toglierebbe i rischi ed i pericoli che il digitale riserva,potendo dare false generalità ed accreditarsi per quello che non si è. Su tale questione ha scritto una brillante commedia in due Andrea Donatiello, mettendosi in gioco lui stesso con due amici come Anna e Paolo, che vivono il lato affettivo in due modi  differenti. Andrea e Paolo sono intimamente legati tra loro e coabitano con lei che invece è single e sta cercando una relazione stabile che la possa appagare esistenzialmente. Tuttavia c’è qualcuno che segretamente le vuole bene e questo è Antonio un trasandato, complessato studente di psicologia fissato con la tecnologia che innesca la chat chiamata”Aleandro”con essa si fanno contatti gay ed Anna, con lo pseudomino di Piero,si diverte a rubarla ad Andrea e Paolo che l’utilizzano per incontri via etere virtuali,non essendosi ancora dichiarati.Trastullandosi digitalmente la giovane resta insoddisfatta, ma poi Antonio la fa ricredere e lei affida ai suoi coinquilini il compito di tirarlo a nuovo con un “light look”. Inutile dire che Antonio si rende buffo con un vestito ed una capigliatura omosessuale,che provocano l’ilarità generale,accrescendo tuttavia per contrasto la spontanea simpatia di Anna.Dunque l’amore trionfa in tutti i sensi,naturale e non,rispetto ai ludici flirt e spassosi scherzi di partenza.Un cast sinergico ed umoristico,sarcastico,che funziona bene con A. Pieretto, L. Gennariello, A. Donatiello, L. Franco. Lo spettacolo si è concluso il 12 di questo mese.

Susanna Donatelli

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

ALESSANDRO ABRUSCATO E LA MAGIA DELLA PITTURA

Spesso le strade della vita riservano sliding doors e...

I SENSI VIETATI: VI PRESENTO “COCKTAIL”

Oggi mi trovo con I Sensi Vietati, nome d'arte...

Un TRASTEVERE dal gran cuore, pur se non scintillante piega alla distanza un tetragono...

Galvanizzato dall’entusiasmo del pareggio strappato a Rieti allo stadio...

Aldo Lado – “Il rider”

«A volte le persone che si incontrano sono davvero...