Sara Dall’Olio, tra recitazione e fotografia

Data:

La recitazione fa parte di lei. “Fin da piccola, cantavo, ballavo e recitavo” racconta con naturalezza e con quella voglia di trasmettere emozioni che non le manca mai. Ed era scritto nel destino che, prima o poi, Sara Dall’Olio sarebbe diventata un’attrice. Oggi, che di anni ne ha 25, dopo una lunga gavetta si è spalancato il portone della grande occasione. Nel 2018 sarà in onda su uno dei principali network nazionali, nei panni della vampira in una serie tv che si prospetta di grande successo. Tutto il resto, per ora, è top secret. C’è solo la certezza che lei ci sarà. Farà parte del cast, un sogno da vivere. Un traguardo arrivato dopo anni di studio. Perché la formazione, nel mondo dello spettacolo, rimane l’unico grimaldello possibile per farsi notare da chi “conta” senza doversi affidare a scorciatoie. “Ho iniziato ad amare il cinema sin da piccola, ho studiato in varie scuole dell’Abruzzo, la Regione dove sono nata, poi sono andata a Roma dove ho studiato in Accademia”. Un percorso lungo, irto di ostacoli. Pieno di difficoltà da superare. “Ma sono una ragazza molto determinata e un giorno ho capito che volevo fare l’attrice di mestiere”. Un giorno che le ha cambiato la vita. Oggi, a quattro mesi dall’inizio delle riprese, già non sta nella pelle.

Riavvolgiamo il nastro: chi è Sara Dall’Olio

Sono nata a Pescara nel 1992. Possiedo da sempre la passione per il mondo dello spettacolo, in particolar modo per la recitazione.

Una passione che ti ha portato a raggiungere obiettivi importanti.

Ad oggi ho partecipato, tra i vari lavori, al cortometraggio “Un pugno di sabbia” riguardante i tumori prodotto dall’associazione Fuori dal recinto per la regia di Salvatore Bonaffini e al film “Sei mai stata sulla luna?” di Paolo Genovese. Ho anche avuto un piccolo ruolo nel film di Marco Frosini dal titolo “Remake”, produzione J’Adore Production e associazione Ovosodo di Livorno.

Un curriculum che va costantemente aggiornandosi.

Sono felice di essermi realizzata in questo campo, fin da piccola mi piaceva il mondo dello spettacolo. Sarà che mio papà era un cantante di pianobar, abituato a girare e ad incantare semplicemente con la voce e con la musica. Ecco, io ho sempre sentita innata la vocazione per la musica.

Finché la passione è sbocciata in lavoro…

La recitazione è innanzitutto la possibilità di esprimere emozioni vere che si provano interpretando quel personaggio in quel contesto. Ma la formazione fa la differenza…

Nel 2018 ti vedremo in tv, anche se Sara Dall’Olio punta in alto…

L’occasione che ho davanti è davvero eccezionale, spero possa essere il trampolino di lancio verso il mondo del cinema. A gennaio del nuovo anno qualcosa bolle in pentola, incrociamo le dita…

Com’è a tuo giudizio il livello della tv e del cinema italiano oggi?

Spesso i prodotti messi in onda hanno come solo obiettivo quello di farsi guardare dal pubblico, alle volte sembra che anche chi li interpreti non abbia la perfetta conoscenza del medium nel quale si trova. La visibilità penso che duri nel tempo se esiste una reale programmazione del proprio talento.

C’è un altro lato di te, quello davanti all’obbiettivo della macchina fotografica…

Confesso che far foto mi piace, è l’occasione per mettersi in mostra con eleganza e femminilità. Ma è un gioco, se guardo al futuro mi vedo concentrata in alto. Sogno il cinema, non vedo l’ora di farvi vedere chi sarò in televisione…

Luca Fina

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Giulia di Bastiano, Dall’Abruzzo al grande schermo

A 30 anni Giulia Di Bastiano si racconta ancora...

EMANUELA CANESTRINI: MODA, FASHION E MOLTO ALTRO

La passione per la moda la accompagna da sempre...

Indira Acosta Arismendi. In Italia nel segno della moda

Sono Indira Acosta Arismendi, ho reiniziato la mia vita...

Daniele Giordano al Circolo Amici della Magia di Torino

  https://youtu.be/JCbI1AkFcQE Intervista Daniele Giordano Riprese e montaggio Rudy Bernt