Claudia Rossi. Quando l’erotismo è questione di Penna

Data:

Un erotismo tutto da leggere. Un libro da “divorare” pagina dopo pagina fra storia romanzata e aneddoti piccanti. Una letteratura a luci rosse che Claudia Rossi ha contribuito a divulgare in Italia. Dopo due libri di successo, sotto Natale arriva il tris. Magia e passione allo stato puro. “Uomo Stra Ordinario” racconta una storia tratta da un’esperienza di amore impossibile vissuta dalla protagonista. Il resto della trama è da scoprire riga dopo riga. Un racconto autentico che parte dal fascino glamour di Claudia Rossi, 39 anni, un corpo da favola, lineamenti che non passano inosservati ed un fascino che si ammira pur vedendola camminare per strada. Figurarsi quando cerca di trasmettere qualche elemento piccante tramite carta. Per lei, un passato come modella e ballerina va di pari passo all’attuale ruolo di giornalista e scrittrice di romanzi, testi per fumetti e testi per book fotografici. Ma “Uomo Stra Ordinario” è il passo in avanti che i suoi lettori sognavano da qualche tempo. Un regalo di Natale last second che non mancherà di lasciare l’acquolina in bocca al lettore.

Da dove nasce questo libro?

È stato un po’ come sfogarmi, liberarmi di una storia che un po’ mi ha ferita un po’ mi ha fatto sognare. Con questo libro ho voluto ricordare a ritrovare i veri valori della vita a tutte quelle persone che antepongono con avidità il successo, la popolarità, soldi e immagine all’affetto delle persone a cui teniamo e a cui loro tengono a noi per davvero. Sarà solo una grave e fulminea malattia ad aprire gli occhi del protagonista.

Il curriculum letterario di Claudia Rossi parte da lontano. E la letteratura erotica è il fil rouge.

“Prometterla a tutti non darla a nessuno”, editato con Cairo Editore, è stato il mio primo successo con 60 mila copie vendute e numerose presentazioni in varie e conosciute emittenti televisive. Lì dentro, ho raccontato la mia esperienza da modella e la forza di rimanere integra in un mondo molto pericoloso. “Ti amo da mentire”, genere erotico, uscito con Miremi Editore, è invece una storia inventata, esageratamente piccante, ma piena di colpi di scena. Tutti i miei libri li potrete trovare entro breve su Amazon..

Perché scegliere il filone erotico?

Non sono partita dal genere erotico, considero questo genere leggero e stimolante in un periodo  storico di umanità in cui se ne può avere enorme bisogno. A me personalmente non ha dato nulla, mi piace parlare di sentimenti con un pizzico di Eros. Più divertente di così!

Anche i social, inevitabilmente, sono entrati nel tuo percorso artistico.

Ma non ne abuso, anzi. Io mi sento scrittrice e in qualche modo ancora modella. Amo l’interiorità ma anche l’esteriorità che spesso riflette ciò che abbiamo nel profondo. Un sorriso, la gestualità, parlano chiaro su chi siamo e come siamo.

Claudia Rossi non è solo scrittrice…

Il mio vero lavoro è la host, mi occupo di affitti brevi. Questo sì che mi dà da vivere! Il lavoro di scrittrice e più una passione, anche se il ritorno economico può dare una certa soddisfazione.

Ma nel tuo passato (e presente) c’è anche spazio per il ruolo di fotomodella.

Per caso e per necessità economica iniziai a fare la modella. Non era mai stata una mia vera passione ma mi regalava esperienza di vita ed emozioni. Non ho partecipato a tanti concorsi perché ho sempre odiato la competizione. Sono sempre stata molto timida ed insicura della mia bellezza. Ma ho vinto alcuni concorsi tra cui Miss cinema.

E in passerella, ti sei tolta delle belle soddisfazioni…

Ho sfilato con Blumarine, Blugirl, Dolce & Gabbana ed altri famosi stilisti. Sono stata testimonial di Energie e Ferrino ed ho lavorato per altri brand sportivi. Ho partecipato ad alcune pubblicità televisive e comunicati stampa.

Che effetto fa vedersi al centro dei riflettori?

È bello vedersi stampate su riviste o cartelli pubblicitari. E questo è un lavoro non per tutti. È bello riscontrare che piaci e che a volte fai sognare qualcuno con la tua immagine. La bellezza è come una magia.

Cosa bolle in pentola per il tuo futuro?

Il mio futuro è nel campo immobiliare, mi piace comprare e trasformare gli ambienti, affittare e aumentare gli introiti economici. Mi dà molta soddisfazione far crescere il risultato economico. Ma ancora di più avere il tempo, che considero il bene più prezioso che abbiamo, di godermi i sacrifici.

Luca Fina

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

ALLA SCOPERTA DI CURIOSITA’ IN ESTATE 

Agosto tempo di vacanze, di sole, mare e dei...

Norbert C. Kaser, dal ventre esposto della poesia: una lettura

Ricordato sovente come il più importante poeta italiano di...

“SINGING IN THE RAIN”, FINALMENTE UN MUSICAL DEGNO DI QUESTO NOME

Al Teatro Nazionale di Milano. Fino al’11 gennaio 2020 E’...

Elena Nesci, poetessa della luce

Elena Nesci è una giovane poetessa calabrese con origini...