Fabiana Macaluso e Chiuto incantano il Parco Dora di Torino

Data:

Fabiana Macaluso non smette mai di stupirci, da poco ha appena fondato un’idea concetto di Donna futuristica, Donna del 21 esimo secolo, 100 donne in una, ispiratasi alla sua manager come musa pop che richiama un po’ l’Arte di Andy Warhol. Colori complementari e street style sono il suo motivo principale che ieri nel cuore di Torino ha portato. Fabiana diventa anche Writer street style accanto a un colosso del calibro di Chiuto, così il suo nome d’Arte. Il famoso writer Chiuto ha origini borboniche, è nipote del grande tenore Enrico Caruso e dal 1982 inizia con gli spray ral e nel 1990 comincia a farsi conoscere arrivando, poi al 1998, quano Il Papa sull’Osservatore Romano lo benedice e lo incita a dipingere nella Cappella Sistina. Chiuto viaggia per oltre 15 anni nel mondo dipingendo murate, treni, metro. Diventato poi seguace della zulù Nation e della cultura hip hop, venne definito dal padrino del aerosol art Pashe, secondo compare anche impegnato nel sociale.

Chiuto viene anche invitato in varie trasmissioni televisive e radiofoniche, proprio per parlare del suo personaggio. Fabiana Macaluso, fondatrice del progetto, lo ha voluto fortemente accanto e dichiara di sentirsi una roccia accanto ad una figura così conosciuta nel suo mondo. La Macaluso vuole diffondere dappertutto il suo progetto idea e sta già ritraendo il volto della Musa Debora Cattoni in tazze dell’Artista create artigianalmente e personalizzate, un lavoro di nicchia ed esclusivo che ritroveremo anche nel fashion, t- shirt, borse, cappelli, cover telefoniche e in copertine di libri. Ricordiamo che la Macaluso è attivista e produttrice di tutte le sue idee.

Fabiana vive a Torino e per la sua amata città regala l’Arte come chiave sognatrice di un popolo che deve continuare a sognare nonostante il tragico periodo storico in cui ci troviamo a causa di questa pandemia. Afferma Fabiana: “Il Covid mi sta attivando molte idee che voglio portare a termine, specialmente nella mia città artistica Torino, riconosciuta in tutto il mondo. Diamo valore alla nostra bella Italia come una delle nazioni più importanti al mondo, la più invidiata. Il mio concetto Pop Art sarà divulgato anche alla Queen Gallery di Padova, dove già sono presenti alcune mie opere riservate. Per me la Donna rappresenta l’universo, Dio ha creato la Donna per creare la vita, e Cento donne in una può creare milioni di vite danzanti che non si arrendono mai davanti a niente, perché noi donne siamo forti.”

Fabiana e Chiuto hanno dipinto un muro lungo 20 metri nel parco Dora di Torino, per una altezza di 3 metri e mezzo.

Molte sono le persone che sono passate a congratularsi con i due Artisti.

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

ICONICA… STORIE DI ATELIER

E così la seconda storia… desidero raccontarvi… iniziava così...

Maiorano nella dark room?

  La polizia? Davanti alle giuste richieste di Alessandro Maiorano...

Sara Dall’Olio, tra recitazione e fotografia

La recitazione fa parte di lei. “Fin da piccola,...

Cleonice Fecit. Tra teatro e fotografia d’autore

L’arte trasuda da tutto quello che dice, da tutto...