Quotidiano di Cultura diretto e fondato da Stefano Duranti Poccetti nel 2011

SHARON FILIPPI, UNA MISS TUTTA DA SEGUIRE

Data:

Tutto è iniziato tre anni fa con la partecipazione a Miss Italia, il concorso di bellezza per eccellenza. Le prime fasce vinte, la sensazione di sentirsi bene con se stessa, le prime proposte di lavoro nel mondo dell’immagine. Così, passo dopo passo, Sharon Filippi di strada ne ha fatta. Eccome. Senza perdere mai di vista un duplice obiettivo: credere nei propri sogni ma anche tenere i piedi ben ancorati a terra. Eppure, lei che ha 19 anni e arriva dalla Provincia di Bergamo, colpisce al primo istante. Bella, femminile, sensuale. Abituata a darsi da fare come dimostra il lavoro dietro il bancone di un bistrot che la tiene impegnata per gran parte della giornata. Le poche ore rimanenti le divide fra commissioni e un lavoro di hostess per Porche Italia. In tutto questo, di mezzo c’è anche un titolo professionale come acconciatrice che potrebbe aprirle ulteriori strade. “Insomma, la mia vita frenetica mi impedisce di essere la classica ragazza che passa ore ed ore sui social” racconta Sharon che ormai di esperienze ne ha collezionati a iosa. Concorsi, titoli, shooting, qualche piccola collaborazione con brand e scatti che conquistano al primo istante.

Dicevamo: tutto è iniziato con Miss Italia.

Proprio così, tutto è partito iscrivendomi al concorso tre anni fa, per puro caso e gioco. Ho vinto la corona e la fascia come mascotte alla seconda tappa provinciale che mi ha mandato diretta alle selezioni regionali, purtroppo interrotte per il COVID. Ho sfilato per altri concorsi di bellezza portando sempre a casa una fascia: mi piaceva la sensazione di poter sfilare sempre sorridente, emozioni che mi regalavano soddisfazioni straordinarie.

Così, non ti sei più fermata.

Esatto! Ho conosciuto persone che mi hanno aperto porte importanti. Ho lavorato come hostess, fotomodella, ragazza immagine: ho fatto di una passione un lavoro vero e proprio, fino ad arrivare a lavorare in televisione come valletta sul canale 216 Seilatv.

Traguardi che iniziano a diventare prestigiosi.

Ma io resto umile. Sono ancora agli esordi e fin da piccola mi sono sempre posta più di un obbiettivo: sono una ragazza con tanta determinazione e voglia di realizzare tutti i propri sogni. In più, devo dire grazie al mondo dello spettacolo, dei concorsi, della tv. Ho sempre avuto una bassa autostima di me stessa, mi sottovalutavo e non mi piaceva quello che vedevo nello specchio tutti i giorni. Buttandomi in questo mondo ho riscoperto la vera Sharon. Ogni ragazza dovrebbe provarci, anche solo per gioco…

Che ragazza sei nel quotidiano?

Nulla di costruito, anzi! Sono una ragazza molto semplice, lavoro in un bar e sto a contatto con tantissima gente, sono molto solare e adoro parlare con tutti. Sono semplice e terra terra, mi distinguo dalle ragazze impostate che vedo in città…

Eppure sui social il tuo personaggio piace sempre di più.

Attraverso Instagram credo sia importante lanciare messaggi differenti, creare un’interazione con i propri followers, lavorare sui contenuti oltre che sull’immagine. Il mio modo di raccontarmi gira attorno alla verità e alla semplicità. Tantissime persone tendono ad alterare la propria immagine con filtri e ritocchi, io invece non amo i post non veritieri e volgari. Non mi reputo un’influencer ma vorrei poterlo diventare proprio per lanciare il mio messaggio a più persone. Vi ho fatto venire voglia di seguirmi sul mio account Instagram?

Dove ti piacerebbe arrivare?

Ho tantissimi progetti in testa, tutti molto differenti. Vorrei continuare la mia carriera di modella affiancandola sempre a un lavoro primario. Ma vorrei poter fare tutto questo lontana dall’Italia, amo il mio paese ma da anni sogno la mia casa in Spagna. Sono determinata e quindi so che realizzerò ogni mio sogno.

Luca Fina

 

CONTATTI SOCIAL
@sharonfilippiiiii

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Al Teatro Vascello di Roma “Trilogìa”

Michele Pogliani torna sul palcoscenico del Teatro Vascello il...

INTERVISTA DI EMANUELE TONELLI A DI BELLA ANGELO

Perché lei predilige la pittura, non le sembra un...