A tu per tu con Adriana Soares

Data:

 

“Tutti sono bravi a raccontarsi con le parole, pochi riescono a farlo con la propria immagine”.

Sono queste le parole di Adriana Soares, fondatrice e presidente di Adriana Soares AcademyPortamento e lifestyle di Roma.

Adriana Soares, brasiliana di origine, romana di adozione. Ieri, modella per i più grandi stilisti, lavoro grazie al quale ha avuto l’opportunità di visitare diverse nazioni. Oggi, artista eclettica che si esprime attraverso le arti della pittura, della fotografia creativa, della moda e della scrittura. È rappresentata da Art+Commerce / Vogue Italia di New York, prestigiosa agenzia fotografia. È anche ideatrice e curatrice di alcune rubriche di stile e buone maniere per diversi magazine online.
Fonda e dirige ASA, Adriana Soares Academy – Portamento e lifestyle.

Ci siamo incuriositi e abbiamo deciso di saperne di più su questa nuova realtà romana, e ci auspichiamo di poterla vedere emergere in tutta Italia.

Adriana, come è nata la tua Accademia?

È nata dalla riflessione di una bellissima frase della grande poetessa Maya Angelou, che recita: “Ogni cosa che una donna fa per sé, in realtà la fa per tutte le donne”.
Si parla di donne e dell’importanza del dare l’esempio. Nasce anche dal mio amore e rispetto verso le donne e verso le loro storie. Ho desiderato fortemente riproporre in chiave contemporanea gli insegnamenti appresi presso la prestigiosa Accademia brasiliana SOCILA. Insegnamenti fondamentali per la crescita personale e professionale di tutti.

Mi puoi parlare della missione dell’Accademia? Quanto c’è di te in questo progetto e in che misura l’Accademia rispecchia i tuoi valori?

L’Accademia rappresenta chi sono, riflette la mia personalità e i miei valori, incarna la mia essenza. La mia missione è di essere un sostegno e una guida per le donne nel loro percorso di evoluzione e rinascita. L’obiettivo principale è aiutarle a scoprirsi o riscoprirsi e a manifestarsi consapevolmente, abbracciando l’inclusività e l’amore verso se stesse, ma soprattutto, abbracciando la libertà.

Come si sviluppano i percorsi nella tua Accademia?

Abbiamo costruito un percorso consapevole focalizzato sull’apprendimento di materie, tecniche e stili di vita salutari ed equilibrati. Un percorso a 360° sull’immagine, che generi benessere e rafforzi l’autostima. Che metta in equilibrio corpo, mente, cuore ed energia. In definitiva, che allinei la sostanza alla forma. L’obiettivo finale è far emergere una bellezza unica, autentica.
Alcune delle materie proposte, sono: portamento, comportamento sociale e professionale, consulenza d’immagine personalizzata, self make-up, comunicazione efficace e linguaggio del corpo.

Cosa significa possedere un portamento sicuro ed elegante?

Il portamento è come un biglietto da visita: rappresenta chi siamo e costituisce la prima impressione che lasciamo al mondo circostante. Può intrigare le persone a conoscerci meglio e può influenzare gli eventi a nostro favore. È l’arte del far sì che le persone si ricordino di noi. Avere un portamento elegante e naturale implica amalgamare quattro ingredienti preziosi: corpo, cuore, mente ed energia. Se parlo di eleganza, mi vengono in mente tre pilastri: la grazia, la misura e il rispetto di sé e degli altri. Questi aspetti non si manifestano solo nell’abbigliamento o nel movimento, ma anche nel nostro modo di essere.

In che misura il portamento può influenzare le nostre interazioni sociali e professionali?

Tutti sono bravi a raccontarsi con le parole, pochi riescono a farlo con la propria immagine, che coinvolge anche la postura e il portamento. Inoltre, vorrei sottolineare il valore dell’empatia nell’ambito del fascino personale. Quest’ultimo si manifesta soprattutto nell’ascolto attivo: è solo creando una connessione autentica che possiamo esercitare il nostro fascino, stabilendo un filo invisibile che cattura l’attenzione. Così possiamo creare un terreno fertile per interagire con gli altri e lasciare un ricordo di noi. La nostra essenza è legata alle relazioni, senza l’altro perdiamo parte della nostra identità. Conoscere noi stessi significa riconoscere la nostra unicità rispetto agli altri, ed è proprio questa diversità che ci rende consapevoli di chi siamo.

Qual è l’età più opportuna per iniziare a prendersi cura del proprio portamento e della propria immagine?

L’Accademia è pensata per tutte le donne e ragazze che riconoscono l’importanza di curare la propria immagine come un valore aggiunto, in sintonia con la loro autenticità. Vorrei mettere in risalto anche l’aspetto formativo, educativo, sociale ed etico del nostro progetto. Il percorso proposto è concepito come un’opportunità di crescita personale e professionale profonda e duratura, piuttosto che un’esperienza effimera. Miriamo a favorire una consapevolezza più approfondita di sé e del proprio corpo.

In conclusione, qual è la tua promessa?

Questo percorso può offrire a tutte le donne la consapevolezza necessaria per liberarsi da pensieri giudicanti, stereotipati e pregiudizievoli, spesso auto-generati. Vogliamo aiutare ognuna di loro a superare queste limitazioni interiori, trovando la loro “libertà” e perché no, “felicità”.

“Solo quando si ha il coraggio di guardarsi con i propri occhi, si esce dal bozzolo e si diventa farfalla”. Arthur Schopenhauer.

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati