“Martha – La memoria del sangue”. Idee, emozioni, bellezza

Data:

Roma, Teatro dei Conciatori (via dei Conciatori 5 – metro B Piramide), dal 31 maggio al 5 giugno 2016

Il respiro. Il respiro è vita, è movimento. Il respiro è “contrazione e rilascio”, che investe il corpo intero con la sua energia. Ciò che mette perfettamente in scena lo spettacolo scritto e diretto dal giovane Riccardo Italiano: Martha – La memoria del sangue, al Teatro dei Conciatori fino al 5 giugno. L’omaggio alla grandissima Martha Graham, ideatrice della danza moderna, passa attraverso questi due movimenti, che da subito travolgono lo spettatore grazie all’emozionante messa in scena delle due attrici – danzatrici – dispensatrici di emozioni, Valentina Pescetto e Caterina Campo. Il bianco e il nero della stessa persona.

Paolo_Leone_Corriere_dello_SpettacoloL’estasi e il tormento, pace e battaglia feroce, fuga e prigione. Dagli inizi alla fine dell’esistenza della grande artista, ma forse dagli inizi alla fine di ogni esistenza, di ogni individuo. Ed è per questo che lo spettacolo emoziona, perché sa cogliere le resistenze alla libera espressione di ogni donna e di ogni uomo, spesso imprigionati da sovrastrutture ataviche, dal giudizio altrui, dalla paura di cambiare davvero il proprio corso. Lo spettacolo è una mirabile miscela di equilibrio tra movimento, musica, luci, testo asciutto ed esplicativo e dimostra come un telo elastico sulla scena possa diventare un universo, quando dietro c’è un’idea registica . Il sangue è la sofferenza, si della grande artista, ma anche di chiunque lotti con se stesso per trovare dignitosi orizzonti al proprio essere, e la scena iniziale, a questo proposito, vale il prezzo del biglietto. Emozione fortissima. Teatro danza, ma chiamatelo come volete. Ovunque ci sia espressione ed emozione, in qualunque modalità vengano proposte, lì c’è poesia. Lì c’è arte.
Chiude in bellezza la stagione al Teatro dei Conciatori.

Paolo Leone

Martha – La memoria del sangue, scritto e diretto da Riccardo Italiano. Con Valentina Pescetto e Caterina Campo.
Si ringrazia l’ufficio stampa del teatro nella persona di Maya Amenduni

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

IN EXITU. Roberto Latini, tra corpo e parola

Il 1° giugno 2019 alla Primavera dei Teatri La lingua...

@johannesfranztogo e il suo corpo dedicato a Ferruccio

@johannesfranztogo è un ragazzo certamente particolare. Amante del personaggio...

DEBORAH IURATO: “MA COSA VUOI?” IL NUOVO SINGOLO

Oggi ho l'onore e il piacere di incontrare Deborah...