CORO DI DONNA E UOMO. Prima nazionale al Teatro Tor Bella Monaca

Data:

Roma, Teatro Tor Bella Monaca, 04 agosto 2016

Un coro di sovrapposizioni ma anche di contrappunti, quello degli uomini e le donne nel corso dei millenni. Ombre bianche che si rincorrono senza, forse, raggiungersi mai. Dolori e crudeltà, ipocrisie borghesi e sottomissioni forzate. E’ più drammatico lo strazio di Fedra o quello di Abla, madre palestinese che non vuole più vedere e sentire tutto quell’orrore? E’ più folle il marito nelle sue frustrate argomentazioni (di stampo Schnitzleriano) o il postino Fritz, sconvolto da una vita dedicata al suo Fuhrer e consumato da dubbi atroci?

Francesco_Branchetti_Corriere_dello_SpettacoloIn Coro di donna e uomo, andato in scena in prima nazionale al Teatro Tor Bella Monaca in un torrido 4 agosto, Barbara De Rossi e Francesco Branchetti declamano il nuovo testo di Gianni Guardigli. Cupo, che non lascia spazio a facili prospettive di serenità (come potrebbe?), se non nel finale, ma solo con una domanda posta al di fuori dei personaggi interpretati dai due attori. Un perpetuarsi di dinamiche che sembrano non cambiare mai, una metafora del percorso umano piuttosto angosciante. Un recital che, a dire il vero, sembra necessitare di qualche modifica soprattutto nei tempi (un’ora e trenta di reading non è semplice da seguire con concentrazione), e in qualche passaggio poco chiaro a chi non conosce le precedenti opere di Guardigli (il riferimento è soprattutto per La disfatta, testo da cui è tratto il personaggio del postino Fritz). Branchetti e De Rossi riescono ad interpretare con grande passionalità il testo, nonostante il leggìo, e il loro recital trascina nell’apparentemente insondabile, ciclico dramma dell’uomo e della donna. Eppure, grazie alle loro voci ed alle capacità espressive, nel dipanarsi di storie di epoche differenti e lontane, dai miti greci ai giorni nostri, quasi se ne percepisce la sorgente, di tutto quel dolore, affondando le radici in un inconscio collettivo eppur sconosciuto. Primo passo per tentare di cambiare strada, per fare in modo che le ombre bianche si ricongiungano.

Paolo Leone

Associazione Culturale Foxtrot Golf presenta:
Coro di donna e uomo, di Gianni Guardigli. Con Barbara De Rossi e Francesco Branchetti. Regia di F. Branchetti. Musiche originali di Pino Cangialosi.
Si ringrazia l’ufficio stampa del teatro nella persona di Monica Brizzi

Seguici

11,409FansMi Piace

Condividi post:

spot_imgspot_img

I più letti

Potrebbero piacerti
Correlati

Roberta Sparta, Un’italiana in fuga… sognando Hollywood

Sognando Hollywood, dall’Italia è volata negli States per realizzare...

“Coco”: la Pixar ritrova il capolavoro

Anziché imparare il mestiere di calzolaio e portare avanti...